Oltre lo sguardo dell’indifferenza, i semi di una nuova economia sociale stanno germogliando nei campi degli agricoltori, nelle iniziative cooperative e sulle piattaforme digitali.

Almeno dagli anni ’80, i progressisti hanno accettato, con vari gradi di entusiasmo, la narrativa del “progresso” del libero mercato – l’idea che una crescita economica costante con il minimo coinvolgimento pubblico sia l’unico modo...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi